48 ore a Ravenna

La famosa rivista Lonley Planet dedica un bell’articolo sulla nostra Ravenna, nel quale sintetizza ciò che si può fare in 48 ore a Ravenna:

Ravenna è un gioiello che si svela gradualmente, come un libro che si legge con crescente fascino, lasciandoti con il desiderio di tornare ancora e ancora. Questa città è un viaggio attraverso strati di storia e cultura, dai mosaici nascosti sotto la sabbia al panorama urbano contemporaneo della Darsena pop.

In Piazza del Popolo, seduti ai tavolini, osservate le due imponenti Colonne veneziane, una decorata con il Leone di San Marco e l’altra con il patrono locale, Apollinare. Dopo aver gustato un caffè, prendetevi un momento per ammirare l’imponente architettura circostante: il Palazzo Veneziano del XV secolo con i suoi antichi capitelli gotici, il Palazzo del Governo che mescola architetture secolari e il Palazzo dell’Orologio pubblico, un altro gioiello veneziano eretto sulle fondamenta di antiche chiese. Questa stratificazione di stili e epoche è la chiave per comprendere Ravenna.

Dietro di voi, il Municipio, un palazzo che ha visto il susseguirsi dei destini della città dal 1288, e lungo Via Cavour, l’antico ingresso occidentale alla città, oggi animato da botteghe e turisti. Continuando lungo questa strada, raggiungerete la cinquecentesca Porta Adriana, dove il vociare della città si stempera fino alla prima visione onirica di Ravenna.

Il Mausoleo di Galla Placidia, del 425 d.C., è il primo tassello di questo viaggio nell’arte bizantina, con i suoi mosaici che ricoprono le pareti e il soffitto, mostrando il più antico cielo stellato sopravvissuto fino a oggi. Poi, la vicina Basilica di San Vitale, con i suoi magnifici mosaici che raccontano storie di sovrani d’Oriente, vi immergerà completamente in questa meraviglia artistica. Non è solo l’arte bizantina a stupire a Ravenna: al Museo Nazionale potrete ammirare le Vele di Santa Chiara, affreschi del 1340 di Pietro da Rimini che un tempo decoravano le volte della chiesa omonima.

Pochi passi vi separano dal silenzio di San Vitale al vociare del Mercato Coperto, un paradiso per gli amanti del buon cibo, dove potrete assaporare le prelibatezze locali prima di dirigervi al Battistero Neoniano, uno dei più antichi battisteri cristiani ancora esistenti. Qui potrete ammirare capolavori musivi come il Battesimo di Gesù e il Paradiso Celeste. In una città intrisa di storia come Ravenna, anche un grande poeta come Dante trovò ispirazione per completare la sua Divina Commedia. Ogni giorno alle 18, presso la sua tomba, si tiene una lettura delle sue opere.

In 48 ore, Ravenna vi lascerà incantati e desiderosi di tornare, con un’esperienza che vi porterete nel cuore come un tesoro prezioso.